Lo Yoga: pratica rilassante o evoluzione?



E’ certo che ormai il termine Yoga sia un po’ sulla bocca di tutti. Corsi o seminari sono sorti un po’ ovunque anche nei luoghi più improbabili e così il numero di persone che negli ultimi 10 anni si sono avvicinate a questa disciplina ed hanno la convinzione di conoscerla, è andato via via crescendo.

Ma che cos’è esattamente lo Yoga? Attività fisica, rilassamento, evoluzione o cos’altro?

Non è semplice rispondere con un termine. Lo Yoga è un mondo che può essere davvero conosciuto solo per immersione totale. Come un immenso mare che non si può dire di conoscere guardandolo solo a filo d’acqua e ignorando la fantastica e variegata vita che nasce nelle varie profondità.

Lo Yoga è un corpus di tecniche e conoscenze, nonché scienza metafisica nata come risposta agli eterni quesiti dell’uomo: – “Chi sono io veramente? Qual è lo scopo della vita? Cos’è la Realtà? E’ possibile raggiungere uno stato di armonia col mondo che mi circonda?

Le origini dello Yoga si perdono nella notte dei tempi. La testimonianza certa finora pervenutaci è un reperto archeologico rinvenuto nella valle dell’Indo, dove furono riportati alla luce i resti di due grandi città : Harappa e Moenjo-Daro, risalenti al 3.000 a.c. circa. Questo reperto, il Proto Shiva, raffigura una divinità seduta nella posizione di meditazione (a gambe incrociate). Possiamo quindi dire che lo Yoga è una disciplina plurimillenaria giunta sino a noi passando di mano in mano e di cuore in cuore, in una lunga “staffetta“ che prosegue ininterrotta sin dall’alba dei tempi.

Possiamo definire lo Yoga come un cammino di conoscenza che dovrebbe seguire tre perscorsi paralleli : lo studio teorico(soprattutto dei testi classici), le tecniche applicate (asana, pranayama, ecc) e l’applicazione nella vita quotidiana di quei principi che lo studio e la sua pratica ci hanno donato.

Anche se, specie per un principiante, il fulcro dello yoga è la pratica quotidiana delle asana (o posizioni) e delle tecniche di respirazione (o pranayama), questo impegno quotidiano andrebbe accompagnato quindi da studio e applicazione nella vita.

Solo così si può arrivare a capire e a dare un senso più profondo a ciò che veramente è lo Yoga.



29-9
2015

0


Lascia un commento

Inserisci la tua mail*

Il tuo Nome e Cognome*

Scrivi il tuo commento





Copyright © 2020. Sensi di Benessere è un progetto La Centrale srl    Partita IVA 01360790339      Termini eCondizioni -       Informativa sulla privacy